NZEB

Nearly Zero-Energy Building

1 gennaio 2016, entra in vigore il D.G. Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile n° 6480 della Regione Lombardia.

Nel campo dell’edilizia nasce quindi l’obbligo di adottare un metodo di progettazione che consenta di realizzare edifici ad alta efficienza energetica; ciò è reso possibile solo con progetti integrati in grado di unire in un unico modello le informazioni utili in ogni sua fase: architettonica, strutturale, energetica e gestionale. Il nostro studio utilizza questo metodo di progettazione integrata da oltre un decennio con strumenti B.I.M.* adeguati alla recente normativa. Oltre alla progettazione e direzione dei lavori in fase di esecuzione, Archè è in grado di elaborare in modo virtuale il ciclo di vita di un edificio anche dopo la fase di progetto, in modo da monitorare la vetustà dei materiali e programmare al meglio la manutenzione.

L’intero progetto è stato elaborato con il sistema B.I.M.*. Questo processo ha comportato una prototipazione digitale dell’edificio che ha chiamato in causa tutti gli attori della filiera, i quali, con l’ausilio di strumenti specifici, hanno collaborano attivamente e in modo coordinato alla stesura dello stesso.

Anche se al momento della progettazione non era ancora in vigore la normativa della regione Lombardia N° 6480 sulla NZEB ad energia quasi zero, si è comunque adottato il Principio Ispiratore della NORMA che si può così riassumere: “un edificio ad altissima prestazione energetica, con fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo che dovrà essere coperto in misura molto significativa da energia da fonti rinnovabili”.

*Building Information Modeling